Geomarketing OK per il Garden Center

Il Garden Center italiano negli ultimi anni ha visto cambiare la composizione della propria clientela soprattutto per quanto riguarda la provenienza. In molti casi infatti i punti vendita sono riusciti, tramite mirate campagne pubblicitarie ad attirare non solo clienti di prossimità, ma anche acquirenti appartenenti a bacini d’utenza più lontani. Come fare a conoscere la composizione dei clienti in base alla provenienza per riuscire ad attivare delle strategie di marketing che tengano conto dei differenti bisogni dei propri clienti? Fino a non molto tempo fa lo strumento principe per osservare e conoscere i comportamenti di acquisto del cliente era la carta fedeltà. Ma ormai siamo talmente invasi dalle carte fedeltà, basta guardare il portafoglio di ciascunoi di noi per rendersene conto!, che non sempre si riesce a far sottoscrivere a tutti i clienti una tessera sconti. Per cui come fare a conoscere tutti, ma proprio tutti, i clienti che vengono ad acquistare nel nostro punto vendita?

Emissione scontrino con richiesta cap

Il Geomarketing ci viene in aiuto. Come recita Wikipedia “Il Geomarketing è un approccio di marketing che utilizza le informazioni riferite al territorio (dati georeferenziati) per analizzare, pianificare ed attuare le attività di marketing. La conoscenza del territorio è finalizzata a rendere più efficaci ed efficienti le decisioni e le attività di comunicazione, vendita, distribuzione e servizio ai clienti. Il geomarketing è una disciplina del marketing che consente di caricare dati numerici sul territorio, per estrarli successivamente in modo selettivo allo scopo di svolgere delle analisi.” Vediamo come funziona all’interno del gestionale OK. innanzitutto come notiamo dalla definizione il primo passo è reperire le informazioni del cliente legate al territorio di provenienza. Tipicamente l’informazione che si può chiedere all’atto dell’emissione dello scontrino, senza essere troppo invasivi, è il codice di avviamento postale (CAP). Per l’appunto tramite il software gestionale OK, una volta letti tutti gli articoli presenti nel carrello della spesa ed avviata la procedura di emissione dello scontrino, si potrà chiedere il cap inserendolo nell’apposita maschera, come si vede dall’immagine qui sopra. Il software registrarà tutti i dati di vendita legati a quel cap e sarà possibile in momenti successivi analizzare due aree fondamentali per quanto concerne i ricavi:

– analisi degli incassi

– analisi del venduto.

In primo luogo si possono ottenere delle informazioni rilevanti sugli incassi riguardanti la provenienza del cliente e il suo comportamento d’acquisto. Per ogni cap, infatti, riusciamo a sapere in che momento della giornata è stato fatto lo scontrino, l’importo, il dettaglio dei prodotti, il dettaglio degli sconti generici o delle promozioni mirate, ed eventuali storni presenti.

Statistica incassi per CAP

In secondo luogo si procede con l’analisi statistica del venduto. Tramite la funzione “statistica del venduto” si ottengono informazioni sul comportamento d’acquisto dei clienti provenienti dai vari comuni e provincie. Qui si incrociano i dati delle vendite, e del costo del venduto, con i reparti, i settori e le famiglie nei quali il cliente ha comprato. Infine vengono sintetizzati anche i valori sulla marginalità e sul ricarico.

Statistica del venduto per CAP

Come funziona OK Pad per iPhone7

Sei un responsabile di un Garden Center o hai un’attività commerciale rivolta al pubblico? Vuoi far rendere maggiormente il tuo business velocizzando il lavoro? L’App OK Pad, studiata e realizzata per i dispositivi Apple può fare al tuo caso. OK pad, infatti, è l’App sviluppata per IOS che aiuta chi la utilizza a svolgere una serie di operazioni necessarie per la vendita, l’acquisto e l’inventario dei prodotti presenti in un negozio. Dal settore del food a quello non food, l’applicazione può essere impiegata per velocizzare le operazioni di “routine” quotidiana nel punto vendita. Vediamone l’applicazione in un settore specifico: quello florovivaistico. Con l’uscita sul mercato del nuovo iPhone7, l’industria dei terminali palmari ha conseguentemente realizzato la culla per iPhone7. Con un peso di 148 gr. il nuovo “cradle” misura 157 mm x 77 mm x 26 mm e monta un lettore laser in grado di leggere sia codici 1D che 2D. Una volta inserito lo smartphone nella culla è necessario scaricare l’App OK Pad dallo store della Apple. Il software è semplicissimo da usare. Ha due maschere principali. Nella prima si trova il menù generale delle funzioni che si possono eseguire: commissioni d’acquisto, d’ingrosso, pos, rettifiche giacenze, rettifiche prezzi e inventario.

La seconda maschera presenta un piccolo pannello per le impostazioni di collegamento al software gestionale installato sul server aziendale. Qui si devono inserire i parametri per l’autenticazione, login e password, e l’URL del server per il collegamento. Nella stessa maschera è presente la funzione di aggiornamento degli articoli che, mediante un bottone, permette la sincronizzazione delle referenze presenti nel punto vendita. Pertanto utilizzando un indirizzo ip pubblico si raggiunge il server aziendale, aggiornando in tempo reale i dati anche a chilometri di distanza. Terminata l’impostazione dei parametri si passa alla fase operativa vera e propria. tramite il lettore laser si scansionano i prodotti che si vogliono movimentare e si procede ad eseguire l’operazione voluta. Innanzitutto è possibile acquisire una serie di codici a barre per caricare il magazzino con le nuove referenze che sono state ordinate. Inoltre si possono svolgere tutte le operazioni di vendita, acquisendo i dati dei prodotti e inviandoli successivamente al gestionale aziendale tramite il quale si trasformeranno in documenti di vendita (scontrini, fatture, ecc.). Per esemplificare prova a pensare di voler seguire la vendita di un cliente particolarmente importante che deve acquistare un barbecue all’interno del tuo Garden Center, ma che ha già acquistato anche altri prodotti, presenti nel suo carrello. Bene. La vendita a questo cliente prevede l’applicazione di un particolare prezzo, in quanto si tratta di un cliente storico e affezionato.

Utilizzando iphone 7, trasformato in terminale palmare grazie alla culla con il lettore laser, si effettua la lettura del bar-code posto sul prodotto, si imposta il prezzo scontato e si invia la commissione con il nome del cliente stesso alla cassa pronta per essere trasformata in scontrino con l’aggiunta degli altri prodotti già inseriti nel carrello, Il cliente giunto alla cassa non dovrà fare altro che comunicare il proprio nome alla cassiera che abbinerà la commissione fatta con lo scontrino da emettere.

Le altre operazioni che si possono svolgere con OK Pad riguardano l’inventario e le rettifiche di magazzino. Anche questa funzione risulta molto utile nel negozio di un Garden Center che voglia tenere “aggiornato” il magazzino periodicamente. Infatti, dato che il lavoro del punto vendita è notoriamente stagionale e l’attività al pubblico non chiude mai, come avviene invece per i negozi di altri settori merceologici, risulta difficile eseguire un inventario accurato solo una volta l’anno. E’ bene controllare e verificare durante i periodi di calo dell’affluenza le giacenze sugli scaffali mediante la funzione “rettifica giacenze”. Accanto a questa troviamo la “rettifica prezzi” per mezzo della quale si possono cambiare i prezzi dei prodotti di un fornitore recandosi davanti allo scaffale e mediante OK Pad modificare i prezzi per poi inviarli in un’unica soluzione al server del gestionale, che aggiornerà gli stessi in tempo reale, evitando così perdite di tempo ed errori che inevitabilmente si generano con la gestione di un conteggio manuale trascritto su carta, riportato successivamente all’interno del gestionale.

OK Pad – ottieni maggiori informazioni sull’App e scaricala gratuitamente da App Store  

App OKPad

Come stampare le schede botaniche con OK

L’esposizione dei prodotti nel punto vendita Garden Center è una delle attività cruciali per offrire una gradevole esperienza d’acquisto agli avventori. La difficoltà maggiore che si riscontra nell’esporre i prodotti verdi riguarda sostanzialmente la mancanza di una confezione. Per sopperire a questa “mancanza” la stampa indelebile, realizzata sia con stampanti a trasferimento termico che con stampanti laser a colori, viene utilizzata dal gardenista per realizzare svariati supporti espositivi. Tra questi ricordiamo la scheda botanica a colori, stampata su foglio A4 in plastica, adatto per l’inserimento in appositi espositori. Perchè è utile la realizzazione di schede botaniche? Principalmente per due motivi: organizzare le referenze con le informazioni appropriate e offrire ai propri clienti un’esperienza d’acquisto che differenzi l’insegna del canale Garden dalla Grande Distribuzione (GDO). La scheda, infatti, deve contenere tutte le informazioni commerciali, il codice a barre, il prezzo, la descrizione, ecc., e le informazioni sulla cura e la manutenzione del prodotto. Al tempo stesso l’organizzazione e la disposizione di tali informazioni e la qualità delle stesse, aiuta i clienti a “navigare” all’interno del punto vendita, offrendo loro un servizio informativo che viene poi integrato dall’addetto alle vendite per eventuali approfondimenti.

 

COME STAMPARE LE SCHEDE CON IL GESTIONALE OK

Esistono diversi programmi software che servono a realizzare le schede botaniche, da programmi di video scrittura a software per la stampa on-line ed infine dal software gestionale. Prendiamo in esame proprio quest’ultimo, in particolare il gestionale OK, in quanto è uno degli strumenti maggiormente adatti a questo scopo. Infatti all’interno del database aziendale degli articoli è possibile associare le informazioni e la foto relative alla pianta o al fiore che si vuole stampare in un unico contenitore, che può essere richiamato in qualsiasi momento con un semplice click dal proprio pc. Accanto alle informazioni anagrafiche del prodotto (descrizione, prezzo, codice a barre, reparto, settore e famiglia di ppartenenza, ecc.) si possono prevedere le seguenti informazioni:

– fotografia del prodotto

– descrizione breve

– descrizione lunga

– note colturali e informazioni sulla manutenzione

– tipologia di promozione

 – qr code informativo

Avendo a disposizione un intero foglio A4 è possibile creare un layout accattivante che offra al cliente una vera e propria carta di identità del profdotto, piacevole da guardare e dal sostenuto valore informativo. La procedura è molto semplice. All’interno dell’anagrafica articolo c’è una scheda aggiuntiva tramite la quale si richiama una fotografia, ad esempio fatta con una fotocamera digitale. Accanto alla fotografia ci sono degli appositi campi dove inserire le informazioni sopra citate, ottenendo una scheda informativa come quella riportata qui sotto.

 

 

 

Infine è possibile gestire un QR-code che incorpori le informazioni relative al proprio sito web o ad un video informativo che il punto vendita vuole presentare ai propri acquirenti. Una volta creata la scheda si procederà con la stampa su un foglio A4 in plastica, quindi senza bisogno di plastificarlo, lo si potrà collocare nel punto più opportuno del negozio.

Come gestire promozioni & sconti nel punto vendita

Un Centro di Giardinaggio per poter operare in un’arena competitiva sempre più agguerrita, deve avere una buona ed efficace politica di gestione delle promozioni. Questa affermazione si carica ancor più di significato in riferimento alla stagionalità del prodotto. Da un lato è indispensabile studiare e realizzare un’offerta di prodotti attrattiva, determinando un prezzo adeguato al mercato di riferimento e dall’altro bisogna pianificare una gestione delle promozioni e degli sconti in grado di generare un interesse da parte dei propri clienti, anche nei periodi di scarsa affluenza. Per realizzare un obiettivo così ambizioso è necessario che la mente, ovvero la strategia di marketing, sia coadiuvata da uno strumento gestionale efficiente ed efficace. Un software specifico per il punto vendita Garden Center deve possedere questa peculiarità, offrendo al responsabile del negozio una piattaforma per le promozioni articolata, ma allo stesso tempo semplice da utilizzare.

Proviamo a vedere in che modo un software specifico, come il gestionale Ok, possa fornire un valido supporto nell’impostazione pratica delle promozioni e quali tipi di scontistica si possono applicare.

INTERFACCIA INTUITIVA E SEMPLICE

Come si evince dalla grafica a fianco la funzione di gestione delle promozioni si presenta graficamente “pulita”, ovvero è possibile generare la promozione compilando tre campi fondamentali: la descrizione della promozione, la validità temporale della promozione e la tipologia di sconto che si vuole applicare. A fianco un bottone “raggruppamenti” viene utilizzato per scegliere quale referenza o raggruppamento merceologico (reparto, settore o famiglia) deve essere collegato alla promozione.

QUALI PROMOZIONI APPLICARE

I tipi di promozione che si posssono applicare sono essenzialmente cinque:

sconto fisso

prezzo fisso

3×2

quantità x prezzo

scala sconti/prezzo 

I primi due tipi di promozione vanno a definire semplicemente per una data referenza uno sconto in percentuale o un prezzo fisso. Pertanto nel momento in cui alla postazione cassa verrà richiamato l’articolo in oggetto, automaticamente si attiverà la promozione. Il “3×2” permette di creare uno sconto, regalando unità di prodotto al raggiungimento di un quantitativo predefinito (3×2, 4×3, ecc.). La tipologia “quantità x prezzo”, invece, definisce un prezzo fisso che verrà applicato a quel tale articolo al raggiungimento di un quantitativo predefinito (4x 5,00 €, 3x 20,00 €, e cosi via). Infine esiste la possibilità di gestire una scontistica “a volume”, ovvero si possono impostare delle soglie di quantità al raggiungimento delle quali scattano dei prezzi di vendita diversi. Questa formula rappresenta indubbiamente una tipologia di promozione vantaggiosa soprattutto per quegli articoli che vengono venduti in quantità ragguardevoli, basti pensare ad esempio alle piantine da orto o alle aromatiche. Quindi in definitiva si può comporre una promozione prevedendo ad esempio tre fasce di quantità: se la quantità è 3, il prezzo è (x-1), se la quantità è 6, il prezzo è (x-2), se la quantità è 10, il prezzo è (x-3) e cosi di seguito fino alla creazione delle fasce volute.

La gestione del Kit/Composizione

La gestione delle composizioni di prodotti nel punto vendita Garden Center rappresenta da sempre un’esigenza specifica del gardenista, che nasce dalla richiesta di poter assemblare diverse referenze, al fine di creare un prodotto unico. Nel corso degli anni questi prodotti “bundle” si sono trasformati dalle classiche composizioni fiorite a composizioni sempre più creative, all’interno delle quali si possono trovare prodotti legati a categorie merceologiche complementari rispetto a quelle “verdi”. Per esemplificare basti pensare a certe composizioni natalizie o di profumi. La problematica più rilevante legata alla gestione logistica di questi assemblaggi di prodotti riguarda principalmente la capacità di “scaricare” dal magazzino tutti i prodotti facenti parte della composizione.

Una procedura gestionale specifica per il Centro Giardinaggio risponde a questa basilare esigenza. In particolare il software gestionale OK prende in considerazione due “situazioni” specifiche nella creazione delle composizioni:

  • creazione di kit/composizioni istantanee in presenza del cliente
  • preparazione di kit/composizioni da esporre nel punto vendita

CREAZIONE DI KIT/COMPOSIZIONI ISTANTANEE

Questa è la tipologia più “classica” nella preparazione e vendita delle composizioni all’interno del punto venita. Il cliente del Garden Center sceglie i prodotti e si reca al banco delle composizioni, dove un addetto assembla gli stessi, realizzando un prodotto finito che è l’insieme di tutte le referenze scelte dal cliente. In questo caso il software gestionale OK crea un “bundle” di prodotti assegnandogli un codice a barre identificativo che l’operatore appone sulla confezione. In questo modo quando il cliente giunge alla cassa, l’operatore legge con il lettore di codici a barre l’etichetta creata precedentemente ed effettua la vendita. Sullo scontrino stampato vengono evidenziati tutti i prodotti presenti nella confezione e conseguentemente vengono scaricati dal magazzino.

PREPARAZIONE DI KIT/COMPOSIZIONE DA ESPORRE NEL PUNTO VENDITA

In questo caso la preparazione si riferisce alla creazione di kit/composizioni da esporre nel punto vendita. L’addetto al banco delle composizioni sceglie i prodotti da inserire nella composizione e presenta gli stessi in modo creativo, confezionando un insieme di referenze che vengono esposte sullo scaffale. La procedura gestionale OK compone il kit in maniera differente dalla situazione precedente, in quanto genera un articolo nuovo “composizione” che al suo interno ha una distinta di prodotti. La differenza, sostanziale per quanto attiene alla determinazione del prezzo, consiste nel modo in cui questo prodotto viene venduto. Infatti l’operatore responsabile può decidere il prezzo di vendita finale che può anche essere superiore alla somma dei singoli componenti, in quanto ci può essere una componente di valore aggiunto che riguarda il valore estetico, la manodopera impiegata, ecc.. Lo scontrino emesso dal sistema riporterà una voce unica “composizione”, mentre in magazzino verranno aggiornate correttamente tutte le giaceenze degli articoli aggregati nel kit.