AIPV DAY 2022 – II edizione

GIARDINIERE 4.0 è l’evento nazionale organizzato da AIPV (Associazione Italiana Professionisti del Verde) e dedicato ai professionisti del verde per stimolare innovazione tecnologica, evoluzione tecnica e aggiornamento professionale. Giunta alla seconda edizione, la giornata di Aipv ospiterà tra le  migliori aziende del settore con prodotti, attrezzature, macchinari innovativi e proposte mirate per il professionista 4.0. La formula già collaudata della “prova su campo” permetterà ai visitatori di testare i prodotti proposti dalle varie aziende. Accogliendo lo spirito della manifestazione, RP Soft sarà presente come espositore con i propri prodotti software, realizzati per coadiuvare il lavoro dei giardinieri e delle aziende di giardinaggio che vogliono stare al passo coi tempi. In particolare verrà presentata Giardy, l’app per il giardiniere professionale, con lo scopo di offrire uno strumento tecnologico in grado di migliorare e ottimizzare le condizioni di lavoro tipiche del professionista del verde. Inoltre i professionisti del verde saranno coinvolti in seminari tecnici, workshop, esposizioni, prove in campo, confronto diretto con i tecnici e modalità dimostrative. L’ingresso è gratuito a questo link AIPV DAY 2022

Foto AipvDay

Come creare un preventivo con Giardy

Se sei un Giardiniere professionista o hai un’azienda di Giardinaggio sei consapevole del fatto che una delle operazioni più importanti e delicate della tua attività è proprio la creazione del preventivo.

Il preventivo è l’operazione fondamentale che precede lo svolgimento concreto del lavoro. Ed è proprio in questa fase che ti potresti “giocare” buona parte della presentazione del tuo prodotto al cliente. Concentriamoci ora sulla parte documentale che deve essere prodotta al cliente per l’accettazione del lavoro. Grazie al software Giardy è possibile inserire tutte le operazioni e i materiali che saranno oggetto dell’offerta. In primo luogo viene inserito il cliente che mediante il collegamento alle mappe di Google è possibile geolocalizzare. Questa operazione sarà indispensabile in un secondo momento per scegliere il giorno migliore dell’intervento sulla base delle condizioni metereologiche della zona. Successivamente si inserisce l’oggetto vero e proprio del preventivo che è suddiviso in tre aree fondamentali:

  1. Materiali e attrezzature: in questa fase si inseriscono i prodotti e le attrezzature che dovranno essere portate sul cantiere come, ad esempio, le piante o i raccordi per l’impianto di irrigazione. Queste referenze si possono pescare da un’anagrafica già esistente, oppure possono essere inserite contestualmente, corredandole di prezzo, unità di misura ed eventuali note specifiche.
  2. Operazioni: riguardano le attività che dovranno essere realizzate, come ad esempio il taglio erba, la potatura o l’installazione di un impianto di irrigazione. L’unità di misura in questo caso viene espressa in minuti. Anche qui si possono prendere delle operazioni standard già codificate oppure inserirne di nuove.
  3. Righe a corpo: in questa sezione è possibile procedere ad una descrizione dettagliata di come verrà effettuato il lavoro, dando alla fine un valore dell’attività espresso in euro.

Al termine dell’inserimento dei dati si può procedere, cliccando su un apposito bottone, alla trasformazione del preventivo in un documento pdf che potrà essere così inviato al cliente. Il preventivo rappresenta la base delle lavorazioni successive di un cantiere, pertanto, una volta che il cliente avrà confermato il lavoro, si potrà procedere all’assegnazione del preventivo al caposquadra. Da quel momento il responsabile del cantiere visualizzerà sul proprio smartphone o tablet il preventivo in modo tale da poter gestire la successiva fase di programmazione e di rapportino.