Il software gestionale OK sul tablet

La crescente esigenza di mobilità degli addetti che operano nei punti vendita Garden Center ha incentivato le software house a sviluppare gli applicativi gestionali in ambiente “portatile”. La possibilità offerta da un software gestionale di compiere le operazioni quotidiane su un dispositivo come un tablet ha aperto nuovi orizzonti e potenzialità per gli imprenditori del verde. Anche il software gestionale OK ha intrapreso la strada del “mobile“, offrendo agli addetti ai lavori uno strumento completo per la gestione di tutte le attività della logistica in entrata e in uscita. Eseguire un carico di magazzino con relativa stampa di etichette, creare un ordine al fornitore o effettuare una vendita con emissione scontrino è ora possibile anche nella versione portatile, utilizzando un tablet di ultima generazione che monta windows 10. I vantaggi sono subito evidenti in quanto non è solo una parte dell’applicazione che “gira” su un dispositivo mobile come un tablet o uno smartphone, ma è l’intera procedura con tutte le sue funzionalità.

I POSSIBILI IMPIEGHI

La capacità del gestionale di svolgere la gamma completa delle operazioni logistiche offre nuove possibilità di utilizzo all’interno del Garden Center. Vediamone alcune:

“cassa  tematica”  all’interno  del  punto vendita: sempre più spesso all’interno del punto vendita si trovano delle aree tematiche dedicate a delle merceologie di supporto alla vendita “core” del negozio stesso. Molti centri giardinaggio, infatti, hanno cominciato a realizzare dei settori specifici dedicati ad esempio al bar, piuttosto che alla profumeria, ecc.. Delle piccole oasi all’interno della “shopping experience” dei propri clienti che richiedono l’impiego di dipositivi informatici per la loro gestione, senza ricorrere necessariamente a postazioni cassa tradizionali. In questo caso l’impiego di un tablet collegato con un registratore di cassa soddisfa appieno la suddetta esigenza, dando modo all’operatore di agire con un ingombro di spazio molto ridotto.

postazione cassa  esterna  al  punto  vendita  per  eventi  temporanei: vi sono centri di giardinaggio che pianificano durante l’anno la loro presenza in mostre mercato cittadine o di paese, durante le quali hanno l’autorizzazione per vendere i propri prodotti ai clienti avventori delle manifestazioni. Come creare una postazione mobile che, utilizzando i dati e le informazioni sui prodotti presenti nel negozio, offra la possibilità di vendere all’esterno del punto vendita e successivamente di aggiornare il database del negozio con i dati provenienti dalle vendite esterne? La procedura software OK consente di impiegare un tablet per realizzare una postazione cassa esterna e successivamente riportare automaticamente i dati nel server aziendale.

postazione  mobile  all’interno del  punto vendita  per  consultazione dei dati o  stampa  etichette: un’altra esigenza molto sentita dagli operatori del punto vendita garden center riguarda la possibilità di produrre etichette da apporre sui prodotti direttamente sullo scaffale e/o sul bancale. Qui la procedura mobile soddisfa appieno tale esigenza, ad esempio in fase di rettifica dei prezzi. L’addetto supportato da una postazione mobile collegata a una stampante a trasferimento termico di rete si reca direttamente vicino alle referenze e procede alla rettifica del prezzo e alla ristampa delle etichette.

Questi sono solo alcuni dei possibili impieghi della procedura gestionale OK sul tablet. Infatti una volta comprese le potenzialità offerte dal gestionale portatile si possono realizzare innumerevoli postazioni ambulanti in grado di dialogare con quelle fisse all’interno dellal rete aziendale.

Il tablet nel Garden Center

Con la diffusione dei nuovi dispositivi digitali, quali gli smartphone e i tablet, il modo di comunicare delle persone nel tempo libero e delle imprese nell’ambito professionale ha subito un profondo cambiamento, in quanto, utilizzando Internet, questi nuovi strumenti permettono di scambiare informazioni, video, prodotti e servizi in modo sempre più massiccio. All’interno di questo nuovo panorama comunicativo i tablet la fanno sempre più da padrona, infatti, secondo il Connected Device Report diNielsen in Italia ci sono circa un milione di possessori di tablet

Questi device si confermano più trasversali degli smartphone grazie al mix di usabilità, semplicità e funzionalità. Il garden center può trarre importanti vantaggi dall’impiego di tale strumento sia per quanto concerne la gestione del punto vendita sia per quanto attiene alle strategie di mobile marketing. Concentriamo ora l’attenzione sull’aspetto gestionale e di controllo che può scaturire dall’impiego di un dispositivo come il tablet. I punti vendita garden center possono utilizzare i dispositivi di ultima generazione per controllare a distanza parte della gestione del negozio. Un tablet, grazie alle sue caratteristiche di semplicità e portabilità abbina una serie di funzionalità di posta elettronica, di programmi di video scrittura e fogli di calcolo, di gestione di video e fotografie, a delle applicazioni realizzate appositamente per la visualizzazione e la gestione entro le dimensioni dello schermo. Basti pensare alle migliaia di App di Apple o Android.

IL GARDENISTA CON L’AZIENDA IN TASCA. Consideriamo un’applicazione di collegamento remoto, come l’App di teamviewer, e l’uso che ne può fare il titolare o responsabile di un garden center. Esemplifichiamo la situazione che vede il nostro gardenista fuori azienda per qualche giorno, per visitare una fiera o per visitare colleghi all’estero. Innanzitutto per quanto concerne le caratteristiche tecniche, prendendo ad esempio un modello di tablet iPad2, vediamo che esso possiede un processore dual-core A5, con una capacità che va da 16 a 64 GB e display multi-touch widescreen lucido retroilluminato LED da 9,7″. Pertanto viene da sé che in un piccolo concentrato di tecnologia è possibile, oltre che scrivere lettere, inviare e-mail, utilizzare i social network, impiegare anche un’applicazione di controllo remoto per connettersi con una postazione a distanza. Nell’arco di pochi secondi è possibile instaurare un collegamento ad un computer qualsiasi tramite Internet e controllare il computer a distanza, come se si fosse seduti lì davanti. Pertanto il nostro responsabile di un garden center potrebbe collegarsi per conoscere in tempo reale l’andamento del punto vendita in sua assenza o per recuperare altre informazioni utili che solitamente sarebbero contenute in un notebook, non sempre comodo da portare in giro e da consultare. Ciò che rende veramente interessante questi software di telecontrollo è che, una volta collegati, si visualizza il desktop del pc remoto come realmente si presenta quando si opera davanti allo stesso in sede. Risulta evidente il vantaggio di non possedere effettivamente l’applicazione desiderata sul tablet, ma di utilizzare quella remota. Basti pensare alla possibilità di aprire l’applicativo gestionale per visualizzare ad esempio le statistiche di andamento della giornata.